La Samb impone il pari alla Salernitana: è 1-1

890
Kevin Candellori, autore del goal del pareggio contro la Salernitana

Terzo pareggio in tre amichevoli per la Samb. Dopo Trastevere e Venezia, anche con i campani del Presidente Lotito è l’X a farla da padrone. Va detto però che a differenza delle due uscite precedenti i rossoblù hanno mostrato buoni progressi sul piano del gioco, riuscendo anche a realizzare finalmente la prima rete, firmata dal giovane Kevin Candellori, abile a sfruttare un inserimento in mischia.

Mister Palladini riconferma il 3-5-2 schierato contro i lagunari, lasciando in panchina Sabatino, ed affidando le chiavi del centrocampo a Berardocco, spalleggiato da Lulli e Minotti in regia, mentre in difesa è scontata la riconferma del trio Di Pasquale-Radi-Di Filippo, con Tavanti e Pezzotti esterni, e davanti Fioretti è supportato da Di Massimo.

La Samb parte subito bene proprio con Di Massimo, che al primo affondo dopo un minuto va vicino al goal con un diagonale. Dopo una fase di studio, al 16′ Coda colpisce la traversa con un forte colpo di testa, azione che fa da preludio al goal del bomber ex Teramo Donnarumma che al 31′ si libera abilmente dei difensori e trafigge Frison. Nella ripresa entrano Sabatino, Sorrentino, Crescenzo e Candellori, ed è proprio quest’ultimo a pareggiare i conti al 17′ della ripresa, sfruttando una mischia in area che consente alla Samb di trovare il meritato pari.

Nell’ultimo quarto di partita la Samb prende in mano le redini della gara e prova a vincere, andando vicina alla rete del sorpasso prima con Mancuso e poi con Sorrentino, che servito abilmente da un incontenibile N’Tow, manca l’appuntamento con il pallone per pochi centimetri. Il match finisce con gli applausi della Curva Nord, e la soddisfazione del presidente Fedeli che a fine gara si è detto soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi contro la Salernitana.

Da segnalare purtroppo anche il problema relativo alle lunghe file ai botteghini, con persone che dopo circa trenta minuti di fila ed a partita già ampiamente iniziata, hanno preferito lasciare il Riviera e tornare a casa, piuttosto che continuare ad attendere. Ci auguriamo e siamo che certi che la società rossoblù porrà rimedio al problema prima dell’inizio del campionato.

IL TABELLINO:

SAMB (3-5-2) Frison (dal 1′ s.t. Pegorin, dal 43′ s.t. Raccichini), Di Filippo (dal 37′ s.t. Castaldo), Pezzotti (dal 16′ s.t. Mancuso), Berardocco (dal 29′ s.t. Ewansiha, dal 42′ s.t. Vallocchia), Di Pasquale (dal 25′ s.t. Colantoni, dal 43′ s.t. Maiga Silvestri), Radi (dal 23′ s.t. Vallocchia), Tavanti (dal 1′ s.t. Candellori), Lulli (dal 1′ s.t. Crescenzo, dal 42′ s.t. Gentile), Fioretti (dal 1′ s.t. Sorrentino), Di Massimo (dal 14′ s.t. N’tow), Minotti (dal 1′ s.t. Sabatino)
All. Palladini

SALERNITANA: Liverani, Laverone, Bernardini, Tuia (c), Odjer, Schiavi, Zito, Moro, Coda, Donnarumma, Vitale
A disp. Rosti, Grillo, Cenaj, Franco, Rossi, Caccavallo, Troianiello
All. Sannino

Marcatori: 31′ p.t. Donnarumma, 64′ Candellori

Arbitro: De Remigis di Teramo
Ammonito: Di Filippo

Comments

comments

Condividi

LASCIA UN COMMENTO