Lega Pro, la situazione di marchigiane ed abruzzesi

881

Al momento le squadre di Marche ed Abruzzo che parteciperanno alla prossima stagione di Lega Pro esclusa la Samb sono Ancona, Maceratese, Lanciano e Teramo. Abbiamo analizzato brevemente la situazione squadra per squadra per capire a che punto sono i nostri “vicini di casa” nella programmazione della prossima stagione calcistica:

ANCONA – La società dorica vive un forte momento di difficoltà ed è all’affannosa ricerca di sponsor che possano garantire la sopravvivenza e la costruzione di una squadra competitiva. Al momento è certo l’addio del direttore sportivo Domenico Sfrappa e molto probabile quello dell’allenatore Giovanni Cornacchini che vuole adeguate garanzie per proseguire la sua avventura in biancorosso. Il mercato è completamente fermo in entrata perchè non si conosce il budget reale su cui si potrà contare. Per il ruolo di ds si fa il nome di Sandro Marcaccio più volte accostato alla Samb, mentre come allenatore da Empoli è rimbalzata la notizia della possibilità che a sedere sulla panchina dell’Ancona possa essere l’ex rossoblù Carmine Esposito.

MACERATESE – A Macerata la situazione è più chiara e meno preoccupante. L’allenatore è già stato scelto ufficialmente e si tratta dell’ex centrocampista del Milan Federico Giunti, che in passato ha allenato il Foligno, e che sostituirà Christian Bucchi passato al Perugia al quale è stato ceduto anche l’esterno offensivo Christian Bonaiuto, autore di 10 gol nella passata stagione. La società è ancora in mano alla presidente Maria Francesca Tardella, che non è riuscita a trovare acquirenti seri ed ha quindi annunciato che verrà costruita una squadra più giovane con l’obiettivo dichiarato di ridurre i costi di gestione. La squadra partirà il 16 Luglio per il ritiro di Camerino.

LANCIANO – Dopo 8 anni la famiglia Maio è in grande difficoltà e sta valutando se proseguire l’avventura nel mondo del calcio o meno. Come dichiarato durante la conferenza stampa della scorsa settimana il dubbio è se provare ad investire per tentare di risalire subito in B o chiudere con il mondo dello sport. La seconda ipotesi metterebbe a rischio l’esistenza stessa del sodalizio rossonero visto che al momento non ci sono imprenditori pronti a rilevare la società. La situazione a livello di programmazione è completamente ferma, non si conosce nè il luogo del ritiro, nè il nome dell’allenatore che però potrebbe essere ancora Primo Maragliulo.

TERAMO – La situazione dei “diavoli” appare la più definita. Scelti ds e allenatore che saranno Fabio Lupo e Lamberto Zauli, la squadra partirà il 13 Luglio alla volta di Ovindoli in provincia dell’Aquila dove si svolgerà il ritiro pre-campionato. Già quasi certi gli acquisti dal Monopoli dell’attaccante Antonio Croce, e dal Santarcangelo del centrocampista Carlo Ilari. Svincolato invece il mediano 24enne Diego Cenciarelli dopo 82 presenze e 2 reti in Abruzzo. A nostro parere potrebbe essere un’altra idea a costo zero per la Samb.

Comments

comments

Condividi

LASCIA UN COMMENTO