Oggi i verdetti Covisoc, tremano in tante in Lega Pro

696

Per molti club di Lega Pro la giornata di oggi sarà di attesa e trepidazione in quanto la Covisoc e la Commissione criteri infrastrutturali e sportivi ed organizzativi comunicheranno ai club gli esiti delle loro rispettive domande di iscrizione al prossimo campionato.

Le squadre certe dell’esclusione sono Martina Franca e Bellinzago che non hanno nemmeno presentato domanda di ammissione, mentre per molti altri club la sorte appare segnata. La Virtus Lanciano è spacciata, visto che la famiglia Maio ha ufficializzato che non iscriverà la formazione frentana dopo la retrocessione. Situazioni disperate anche a Rimini (dove servono 300 mila euro in poche ore) e Pavia, mentre altre società come Casertana, Monopoli e Paganese in primis, hanno portato in federazione documenti incompleti, o non hanno ottemperato agli obblighi previsti a livello di fidejussione bancaria.

A queste formazioni che hanno seri problemi, si aggiungono situazioni meno complesse ma comunque delicate  come quelle di Arezzo, Messina e Akragas che avrerbbero presentato garanzie insufficienti. Se a questa confusione si aggiunge la ferma volontà della Lega di tornare a 60 squadre, si capisce in che caos si trova attualmente la Lega Pro. Favorite per il ripescaggio Fondi,Taranto,Reggina e Fano in primis con molti altri club pronti a darsi battaglia per entrare nel professionismo, nella speranza che non si finisca a carte bollate nei tribunali, come consuetudine tutta italiana. Restiamo in attesa, anche perchè dal lotto dei partecipanti si potrà avere un’idea più chiara dell’eventuale girone della Samb, anche se ancora non si conosce nemmeno il criterio di composizione dei 3 gruppi.

Le società che non risulteranno in possesso dei requisiti richiesti per l’ottenimento della Licenza Nazionale potranno presentare ricorso presso la Commissione competente entro il termine perentorio del 15 luglio, ore 19. La certificazione e il parere della Lega Italiana Calcio Professionistico dovranno essere depositati presso la Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi entro il termine del 16 luglio, ore 19. Le Commissioni esprimeranno, entro il 18 luglio, parere motivato al Consiglio Federale sui ricorsi proposti. Infine la decisione sulla concessione delle Licenze Nazionali verrà assunta dal Consiglio Federale nella riunione del 19 luglio.

Comments

comments

Condividi

LASCIA UN COMMENTO