Titone: “Amo le piazze calde come Piacenza”

2268

No, non è uno scherzo. L’ex rossoblù Mario Titone presentato ieri in conferenza stampa ha dichiarato testualmente:

Ho avuto una carriera nella quale ho conosciuto anche degli infortuni, poi ho affrontato tre anni di serie D, nei quali ho sempre vinto, e oggi penso di avere raggiunto la maturità. Questa società finalmente mi ha dato la possibilità di tornare nei professionisti, ed è un’opportunità che voglio tenermi stretta cercando di dimostrare in pieno il mio valore». Titone è rimasto subito affascinato dal progetto del Piacenza: «Sono quei matrimoni che nascono a pelle – spiega l’attaccante esterno – da subito mi sono piaciuti il presidente e il direttore generale. E poi, una piazza come Piacenza è molto difficile da rifiutare: amo le piazze calde, il tifo ti può dare una marcia in più». (fonte sportpiacenza.it)

Ora, ribadendo il concetto che un professionista fa ciò che vuole della sua carriera, che Titone è ormai un ex e quindi quello che dice deve interessarci poco, però non possiamo non dire che fa un pò specie sentirgli dire che Piacenza è una piazza calda che può dare una marcia in più, quando era già a San Benedetto…

E poi, si ha firmato per il Piacenza perchè ti sono piaciuti il direttore generale ed il Presidente, già…forse i Fedeli erano brutti? O magari semplicemente perchè semplicemente ti avevano offerto un solo anno di contratto anzichè un biennale? Mah…

Che dire…addio.

Comments

comments

Condividi

LASCIA UN COMMENTO